Sinterizzazione

La Sinterizzazione Laser Selettiva (SLS) è una tecnica che permette di creare pezzi additivi grazie alla sinterizzazione di fini particelle di polimero in polvere che vengono fuse tra loro.

Nel corso della stampa 3D il dispositivo SLS preriscalda la polvere avvicinandosi alla temperatura di fusione, al fine di permettere al laser il riscaldamento delle zone selezionate fino a giungere a fusione. 

Un apposito rullo procede all’applicazione di uno strato di polimero in polvere, in seguito il laser sinterizza la polvere in funzione del modello 3D e la piattaforma si abbassa leggermente per permettere l’aggiunta di un ulteriore strato di polvere. Una volta terminato il processo l’oggetto di plastica viene lasciato raffreddare prima di essere estratto.

Con la tecnologia SLS, si possono stampare in 3D molti materiali, dalla plastica, al metallo, ai ceramici. Nella siterizzazione della plastica si usa solitamente polvere di nylon, eventualmente caricata con fibra di vetro, alluminio, fibra di carbonio.

 

Vantaggi:

  • Nessun supporto richiesto
  • Elevata resistenza al calore e ai prodotti chimici
  • Alta velocità

Svantaggi:

  • Precisione limitata alle dimensioni delle particelle di polvere
  • Finitura superficiale e ruvida